Good News: dai Fatti alle Notizie

LABORATORIO INCLUSIONE "UNO SPAZIO PER TUTTI" . 

Progetto di valorizzazione dell’aula di sostegno come spazio  di decompressione fruibile per attività creative e manuali tra cui: lavoretti con materiali di riciclo, realizzazioni di cartelloni e lapbook riguardanti  alcune tematiche e argomenti previsti dai programmi  curriculari  delle  varie discipline in cui tutti gli alunni  possono dare libero spazio alla propria creatività ed espressione come momento di decompressione, creatività e socializzazione. In allegato alcune foto

lab inclusione Casalotti 4

 

Immagine 2022 11 23 155143

In allegato la presentazione del lavoro svolto dagli alunni del plesso Via Cornelia inerente il progetto "ioleggoperchè" 

Allegati:
Scarica questo file (io leggo perchè.pdf)io leggo perchè.pdf[ ]15942 kB

io leggo 2022

Dal 5 al 13 novembre il nostro istituto partecipa a #IOLEGGOPERCHÉ, la più rilevante iniziativa nazionale di promozione della lettura. Promossa e organizzata da AIE, Associazione Italiana Editori, #IOLEGGOPERCHÉ è una grande raccolta di libri a sostegno delle librerie scolastiche.

Dal 5 al 13 Novembre potete comprare e donare un libro alla nostra scuola, recandovi presso le librerie Pellicano Libri di via Gattico 1 e Libreria Coletti, Borgo Vittorio 7.

Inoltre le classi 1L e 1M della secondaria di primo grado partecipano al contest “LEGGERE PER COSTRUIRE UN MONDO PIÙ INCLUSIVO”.

Sono Vincent e non ho pauradi E. Koens (edito da Camelozampa)  sarà letto in classe ad alta voce. Abbiamo scelto questo libro, incentrato sul tema del bullismo e dell’amicizia, come spunto narrativo per riflettere sul legame tra lettura e inclusione, come richiesto dal contest. Il racconto in prima persona del protagonista Vincent con tono toccante e ironico, ha tutte le caratteristiche per suscitare interesse, immedesimazione e riflessioni profonde nei nostri alunni e nelle nostre alunne. Venerdì 11 Novembre le stesse riflessioni ed emozioni saranno parte di una installazione nella vetrina della libreria Pellicano Libri, via Gattico 1.

Le attività potranno essere seguite sulla pagina Facebook: https://www.facebook.com/events/693802238447727?acontext

Aspettiamo i vostri like e il vostro interesse!

#IOLEGGOPERCHÉ con il supporto di SIAE donerà un buono premio del valore di 1.000 euro alle 10 scuole vincitrici selezionate tra Infanzia, Primaria e Secondarie di primo di grado, per rifornire e aggiornare la propria biblioteca.

SECONDARIAs

 

Nel gennaio 2020, alla vigilia di quello che poi sarà conosciuto come il dramma del decennio dovuto alla pandemia, pubblicammo un articolo dal Titolo “IC ORMEA: UNA SCUOLA CON UN CUORE SPORTIVO”. L’articolo era incentrato su un lavoro di ricerca effettato dal Dipartimento di Ed. Fisica della secondaria di primo grado relativo alla attività fisica e sportiva praticata dai nostri alunni. Si evidenziava in tal modo la grande attitudine dei nostri ragazzi alla pratica sportiva con una percentuale che si aggirava intorno al 90%.

Sappiamo tutti di come la pandemia e i periodi di lockdown da essa derivati, abbiano precluso in maniera sostanziale la frequenza delle palestre e dei centri sportivi tanto che, tra l’autunno del 2020 e l’estate del 2021 all’indomani della ripresa dei contatti sociali e quindi anche delle attività sportive e ricreative, ben il 55% dei ragazzi non aveva ancora ricominciato “a fare sport”.

Il calo era in parte dovuto alla paura di rimettersi in gioco e stare a contatto con gli altri ed in parte alle rigide e per l’epoca giustificatissime regole anti-covid dettate dai protocolli sanitari.

Questo ha lasciato degli strascichi drammatici nella preparazione psico-fisica dei nostri giovani tant’è che dai test effettuati nella nostra scuola negli anni scolastici 2020-21 e 2021-22, le prestazioni fisiche sono regredite di  circa un 18% nei confronti dell’anno 2019-20 che ricordiamo si fermò con la frequenza in presenza ad inizio Marzo.

Quest’anno abbiamo chiesto di nuovo agli alunni quale sia la loro attività sportiva, quante volte a settimana si allenano e la qualità della loro partecipazione alle eventuali gare agonistiche.

Ebbene, anche se sono lontani i tempi di quel bellissimo 90%, i nostri alunni praticano uno sport per il 75% dei casi, dato molto significativo in confronto ai tempi di pandemia.

La ripresa c’è stata e pure molto evidente anche se quei 200 ragazzi senza sport fanno un po’ stringere il cuore perché sappiamo bene come l’attività fisica consenta di contrastare efficacemente l’obesità, il diabete e tanti problemi motori e scheletrici, diventate oramai  le malattie del terzo millennio con tutto quello che comportano sia per i singoli che per la collettività.

Tutti questi argomenti fanno parte integrante del contributo che i docenti di Ed. Fisica danno alla nuova materia di Educazione Civica, offrendo agli alunni la possibilità di conoscere sistemi di vita adeguati a partire da una sana alimentazione, passando per il benessere dettato dall’attività fisica, arrivando a capire la pericolosità di certi stili di vita non salutari (fumo, alcol, doping ecc.).

In totale gli sport praticati sono ben 24 con i più gettonati Calcio tra i maschi e Danza in tutti i suoi generi tra le femmine ma quello che salta agli occhi è il fatto che laddove ci siano impianti vicini alla nostra zona, vengano praticati anche sport con minore visibilità come Ginnastica Artistica e Ritmica, Nuoto Sincronizzato, Pallanuoto e Pattinaggio Artistico.

Molto frequentati anche gli sport di squadra (Basket e Pallavolo), quelli relativi alle arti marziali come il Karate, la Boxe, e la Kick Boxing e quelli all’aria aperta come Equitazione, Tennis e Surf.

Molti i ragazzi che praticano sport ad alto livello con un’ elevata frequenza settimanale ma, ad un riscontro incrociato, essi non presentano assolutamente problemi scolastici  segno che il connubio sport-studio è sempre fattibile laddove ci siano impegno e sacrificio.

In sintesi noi docenti di Ed. Fisica siamo ottimisti sul pieno recupero delle percentuali di tre anni fa che tanto ci rendevano orgogliosi del nostro lavoro.

Italys Adventurous Women page 0001

La classe 3F ha partecipato al progetto eTwinning "Adventurous women".
In tutto il mondo donne straordinarie hanno esaudito i loro sogni andando oltre i limiti tradizionalmente imposti dalla società e dagli uomini. Ecco la versione cartacea di alcuni lavori inseriti nella piattaforma eTwinning. 

 

 

 

 

 
europa 1
 
Gli alunni della 2A hanno realizzato per lo studio dell’educazione civica il progetto "L'Europa a tavola". La classe è stata divisa in gruppi e ogni gruppo ha cercato una ricetta tipica, legata alle tradizioni, usi e costumi dei diversi paesi europei (Paesi Iberici, Europa del nord, Isole britanniche, Europa centro-occidentale, Europa orientale, Paesi balcanici). Ogni ricetta è stata collegata alle
materie della professoressa Ronci (geografia, storia e italiano) e a quella della prof. Ermini (scienze), ovviamente il filo conduttore era l’educazione civica. Sono stati anche invitati alcuni docenti e il Preside dell'Istituto ed è stato motivo di festeggiare anche il termine delle attività
didattiche.

Elena e la 2 A

Allegati:
Scarica questo file (IMG_20220607_122333.jpg)IMG_20220607_122333.jpg[ ]5305 kB
Scarica questo file (IMG_20220607_122349.jpg)IMG_20220607_122349.jpg[ ]5601 kB
Scarica questo file (IMG_20220607_122401.jpg)IMG_20220607_122401.jpg[ ]5578 kB

Pagina 1 di 22

Pon 2014-20

Pon 2014-20

logo covid

didatticadistanza

logo anac 190

logo pagoinrete

pnsd 2

logo orientamento

logo-orme

gdpr privacy

Inizio pagina
Utilizzo dei cookie

Questo sito utilizza cookie di tipo tecnico, per cui le informazioni raccolte non saranno utilizzate per finalità commerciali nè comunicate a terze parti.
Potrebbero essere presenti collegamenti esterni (esempio social, youtube, maps) per le cui policy si rimanda ai portali collegati, in quanto tali cookie non vengono trattati da questo sito.